In offerta!
9788860198457

Il lungo filo nero del populismo

Paolo Bagnoli

14,25

100 disponibili

Descrizione

La conquista del governo da parte della destra rappresenta il punto di arrivo del populismo iniziato con la scomparsa dei partiti storici della democrazia italiana e l’avvento al potere di Silvio Berlusconi cui segue l’inconsistenza dell’esperienza dell’Ulivo, la debolezza genetica del Partito democratico, la stagione del renzismo e l’affermazione del grillismo. Si apre, così, un processo decoattivo della democrazia costituzionale fino al governo di una forza con le radici nel neofascismo salotino e in una Lega sempre più attratta dalla destra antieuropeista, filonazista e filoputinista del continente. In tale scenario è del tutto assente la sinistra e non si colgono nemmeno i segnali di una sua rinascita. Nel libro, attraverso la lente della critica politica, vengono presi in esame i problemi connessi alla crisi della democrazia italiana e ai rischi che corre la Repubblica nata dalla Resistenza che ha nei valori dell’antifascismo i suoi pilastri storici.

Informazioni aggiuntive

Peso0,25 kg
Dimensioni15 × 21 cm

Dettagli:

Autore:

Paolo Bagnoli

Genere:

Saggistica

ISBN:

9788860198457

Anno pubblicazione:

2024

Collana:

Sociopolitica

Pagine:

142

Editore:

Felici Editore